ELENA
MAZZI

"Partecipare a Creativamente Roero è per me un modo per scoprire il territorio che mi circonda, dove ho scelto di vivere. Nel mio lavoro parto sempre da luoghi specifici, è il modo migliore per interpretare il sentire delle comunità che li abitano. Sono quindi felice dell’invito a conoscere e dialogare con nuove aree del territorio piemontese, con un approccio aperto e partecipato come quello proposto da Creativamente Roero".

 

Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984) ha studiato presso l’Università di Siena, lo IUAV di Venezia e il Royal Institute of Art di Stoccolma.
Partendo dall’esame di territori specifici, nelle proprie opere rilegge il patrimonio culturale e naturale dei luoghi intrecciando storie, fatti e fantasie trasmesse dalle comunità locali, nell’intento di suggerire possibili risoluzioni del conflitto uomo-natura-cultura.
Le sue opere sono state esposte in mostre collettive e personali, tra cui Biennale di Lulea, PAV – Parco Arte Vivente a Torino, der TANK a Basilea, BIENALSUR, MADRE a Napoli, ar/ge kunst a Bolzano, Whitechapel Gallery di Londra, BOZAR a Bruxelles, Museo del Novecento di Firenze, Sonje Art Center a Seoul, Palazzo Fortuny a Venezia, 16° Quadriennale di Roma, GAM di Torino, 14° Biennale di Istanbul.
Ha partecipato a diversi programmi di residenza ed è vincitrice di premi sia in Italia che all’estero. Mazzi sta svolgendo un dottorato pratico presso Villa Arson-Université Côte-d’Azur, Nizza.

elenamazzi.com

Crediti fotografici: Sergio Eurbina