Pablo Mesa Capella

PABLO MESA
CAPELLA


Una parte importante della sua ricerca riguarda il rapporto fra la memoria individuale, quella collettiva e i luoghi. In diverse occasioni l’artista ha indagato questo tema con la realizzazione di installazioni partecipative. L’obiettivo sarà quindi costruire un rapporto con la popolazione locale, sollecitando ciascuno a raccontare il proprio legame sentimentale con il Borgo, in modo da trasformare questi singoli ricordi in una creazione permanente dove possa specchiarsi la memoria locale collettiva. Gli abitanti saranno quindi coinvolti nella scelta dei materiali, delle forme e del posizionamento di un lavoro che dovrà diventare parte della comunità, nella quale far confluire tanti piccoli pezzi di storie private per consegnarle alle generazioni future. Una relazione intensa con le persone affinché la produzione artistica venga percepita come patrimonio collettivo, rappresentazione materiale di un senso di appartenenza capace di far convivere passato e futuro.
Pablo Mesa Capella (Málaga 1982) si forma nel mondo del teatro curando la regia e la scenografia di spettacoli e performance. Approdato alle arti plastiche ha esposto i suoi lavori in numerose mostre in Italia e all’estero, sia in gallerie private che in prestigiosi spazi pubblici. Il percorso di Mesa Capella è articolato e si sviluppa su più filoni. Da un lato abbiamo una produzione in cui la dimensione poetica, unita a una raffinata ironia, ha il sopravvento. Dall’altro, l’artista indaga la contemporaneità con opere in cui la dimensione politica è al centro del suo discorso: i confini, gli spazi fisici e culturali, i conflitti, la ricerca del dialogo fra religioni ed esperienze diverse sono i soggetti di lavori che talvolta assumono una scala quasi monumentale.
Le due ricerche convivono nel lavoro di Mesa Capella, proprio a rappresentare la complessità della contemporaneità e l’urgenza di narrarla attraverso l’immediatezza degli strumenti visivi e invitando lo spettatore alla riflessione.
pablomesacapella.blogspot.com
Automatic Translation »